Il mondo non è come crediamo: una mappa ci ha ingannato per 500 anni!

Mappe e cartine errate per centinaia di anni a causa dell'influenza colonialista europea del 1500. La verità è nelle immagini che vedrete qui.

Attualmente le principali riproduzioni su piano della nostra Terra sono due: l'antica Proiezione di Mercatore (del fiammingo Gerardus Mercator) e la più recente Carta di Peters (del tedesco Arno Peters). Come vedrete tra poco, seppure entrambe utili e tuttora utilizzate, solo una ci mostra le REALI dimensioni e proporzioni dei Paesi del mondo. E' tutta una questione di prospettiva e di scrittura, ma probabilmente tutto è stato dettato anche da forti influenze politiche dell'epoca del Colonialismo.



I due video seguenti sono tratti da un episodio di una famosa e pluripremiata serie tv, The West Wing (st. 2, ep. 16).

La Proiezione di Mercatore

E' probabilmente la più famosa proiezione della Terra, e un po' tutti l'abbiamo vista nella nostra vita, tuttavia non dà affatto le giuste proporzioni ad ogni Paese e Continente.

Questa cartina è diventata famosa e diffusa soprattutto grazie all'enorme uso che ne facevano i marinai, i quali, grazie alla proiezione un po' distorta, con le dimensioni più grandi ai poli e più piccole all'Equatore, riuscivano a calcolare e a seguire con più facilità gli angoli di rotta.

Difatti la cartina mostra gli Stati dell'emisfero Boreale (settentrionale) più grandi rispetto agli stati al livello dell'Equatore ed al di sotto, come si nota dall'immagine qui in basso.


Altre motivazioni per la grande diffusione di questa mappa sono descritte ottimamente anche nei due video: nell'epoca del Colonialismo imperiale, nel 1500, quando venne pubblicata questa cartina, erano forti le influenze politiche e militari, che portavano ad accrescere il senso di potere degli Stati europei rispetto a quelli del sud, in particolare all'Africa. Come detto nel secondo video, "La società inconsciamente rapporta la grandezza all'importanza e al potere", ed ecco che l'importanza degli Stati del nord viene esagerata a dispetto degli Stati del terzo mondo, come segno di potere dei grandi sovrani europei.

 

 

La Carta di Peters

La Carta di Peters è una delle più stimolanti, e controverse, immagini del mondo. Quando questa mappa è stata presentata per la prima volta dallo storico e cartografo Dottor Arno Peters alla Press Conference in Germania nel 1974, essa generò un enormità di dibattiti. La prima versione inglese della cartina fu pubblicata nel 1983, e continua ad avere numerosi fan così come numerose critiche.

 

La Terra è rotonda. La sfida di qualsiasi mappa del mondo è di rappresentare una terra rotonda su una superficie piana. Ci sono letteralmente migliaia di proiezioni. Ognuna ha punti di forza e debolezze. Sceglierne una piuttosto che un'altra dipende solo da cosasa è importante per noi (servirà per navigare, per spostarmi a piedi, per conoscere le dimensioni di un posto...). Questo generalmente determina il modo in cui intendi usare la mappa. La Carta di Peters, per esempio, è un'accurata mappa delle superfici.


La differenza tra le due mappe

Qui sotto si può notare la differenza di proporzioni tra la Proiezione di Mercatore (linee nere) e la Carta di Peters (in verde).

Il mondo visto dalla Proiezione di Mercatore, se i due emisferi si invertissero

Se i due emisferi, settentrionale e meridionale, si invertissero, la Proiezione di Mercatore risulterebbe pressocché simile alla Carta di Peters ribaltata, con gli stati del nord nettamente più grandi di quelli del sud.

Ecco le reali dimensioni dell'Africa rispetto agli altri Stati

Quanto è grande realmente l'Africa? Ecco le IMPRESSIONANTI dimensioni del terzo continente più grande del mondo dopo l'Asia e l'America.

Alcuni link utili per approfondire



Archivio articoli Europa

Archivio articoli Storia

Archivio articoli Mondo


Scrivi commento

Commenti: 0